MOBILITAZIONE PERSONALE SANITASERVICE ASL TA

Cgil Fp Cisl Fp Uil Fpl

SEGRETERIE TERRITORIALI DI TARANTO

AI DELEGATI E A TUTTI I LAVORATORI DELLA SANITASERVICE ASL TARANTO PER CORTESE DIFFUSIONE A TUTTI GLI ORGANI DI INFORMAZIONE

 MOBILITAZIONE PERSONALE SANITASERVICE ASL TA

Dopo l’attivo unitario regionale di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL di Puglia, per dibattere le problematiche afferenti le Società in House Sanitaservice della Puglia, anche alla luce delle sentenze del Consiglio di Stato, l’attenzione si è soffermata sull’assenza di orientamento da parte della Giunta Regionale, sul futuro, sulla tenuta di queste società e se il modello di erogazione in autoproduzione di servizi strumentali è superato, oppure, come noi riteniamo, vada rafforzato e messo al riparo da eventuali incursioni delle lobby delle esternalizzazioni.

Le intervenute sentenze del Consiglio di Stato hanno di fatto bocciato la fase della Internalizzazione dei servizi del 2014, e ad oggi, non si ha contezza di quali misure il Governo Regionale vorrà assumere per preservare e rafforzare la positiva esperienza che si è sin qui sviluppata nella nostra Regione.

Non vorremmo che l’assenza di riscontro rispetto ai nostri interventi, debba essere interpretata come un tentativo di far giungere a esecuzione le sentenze del Consiglio di Stato e quindi portare al superamento delle Società in House.

PERTANTO, PERSISTENDO LO STATO DI EMPASSE ISTITUZIONALE, i delegati e i lavoratori si incontreranno in assemblea con sit-in sotto l’ASL di Taranto il 18 Marzo dalle ore 09.00 alle ore 13.00, giornata nella quale è stato chiesto al Prefetto di Taranto di essere ricevuti in delegazione, per la consegna di un documento rivendicativo contenente i motivi della protesta, al fine di attivare immediatamente la Presidenza della Regione Puglia.

Tutto per finalizzare la massiccia manifestazione regionale del prossimo
23 MARZO 2016 Presso la sede della Presidenza della Regione Puglia 
DI TUTTI I LAVORATORI DI TUTTE LE SANITASERVICE DI PUGLIA

Con l’obiettivo di rimuovere l’immobilismo del Governo Regionale ed aprire un tavolo di contrattazione per definire un percorso che ponga fine, UNA VOLTA PER TUTTE, alle incertezze che aleggiano su una problematica dai costi sociali che la nostra Regione non può permettersi.

  CGIL FP                   CISL FP                     UIL FPL

  M. Bellanova              G. Ciaccia                    F. Brunetti