ASL DI TARANTO LICENZIA I SUOI PRECARI:

MANIFESTAZIONE REGIONALE CONTRO IL PRECARIATO

VENERDÌ 9 GIUGNO ORE 10:00

SEGRETERIE REGIONALI PUGLIA

Le segreterie regionali di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL Puglia, fanno seguito all’atteggiamento del direttore generale della Asl Taranto che in queste ore sta inviando lettere di risoluzione anticipata del rapporto di lavoro del personale a tempo determinato: un’azione ritorsiva, secondo il sindacato, che la Asl di Taranto sta perseguendo a seguito della condanna inflitta dal giudice del lavoro per l’utilizzo abusato dei contratti a tempo determinato.

 
Venerdì 9 giugno, alle 10, a Taranto, sotto la direzione generale della Asl locale (Viale Virgilio, 31) è in programma una manifestazione regionale contro il precariato.
La manifestazione è la prima di una serie di iniziative che le segreterie regionali metteranno in campo per dare ferma e risolutiva risposta al provocatorio, prevaricatorio ed incomprensibile comportamento del direttore generale che ha optato per un’azione che mette in discussione la stabilizzazione dei precari, azione contraria a quanto previsto dal Governo che, con la legge Madia, ha previsto un percorso di stabilizzazione dei precari che lavorano da un decennio nel sistema sanitario nazionale.
A partire dai fatti accaduti a Taranto, le segreterie regionali intensificheranno le loro azioni a tutela dei precari della Regione Puglia. Già domani, FP CGIL, CISL FP e UIL FPL Puglia chiederanno al presidente Michele Emiliano, di convocare i direttori generali delle aziende sanitarie insieme alle segreterie regionali per accelerare il processo di stabilizzazione in Puglia.
 
Fp Cgil                                                                     Puglia Cisl Fp                                                          Uil Fpl
  Biagio d’Alberto                                                     Giuseppe Melissario                                       Giuseppe Vatinno
 
Bari, 5 giugno 2017