Blocco delle assunzioni. Nuovo allarme per il personale nelle Asl.

blocco delle assunzioni

Nota dell’assessorato al Welfare sul blocco delle assunzione nelle ASL per il personale amministrativo.

Il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione di concerto con il Ministro per gli affari regionali e le autonomie hanno emanato la circolare n.1/2015 con la quale sono state fornite linee guida in materia di personale, in relazione al riordino delle funzioni delle province e delle città metropolitane contenute nella legge di stabilità n. 190/2014.
             Relativamente al comma 424 della suddetta legge che prevede per gli anni 2015 e 2016, di vincolare le risorse destinate alle assunzioni a tempo indeterminato delle amministrazioni pubbliche, la circolare precisa che “Le regioni valutano se estendere l’obbligo anche agli enti del Servizio Sanitario Regionale, in relazione al loro fabbisogno di personale amministrativo e adottano appositi atti di indirizzo per un’applicazione del comma coerente con il regime delle assunzioni degli enti del medesimo Servizio sanitario regionale.”
             Per quanto sopra, pertanto, nell’ottica di non creare esuberi derivanti dalla verifica del rapporto percentuale del 7% tra il numero del personale del ruolo amministrativo ed il numero totale del personale, come anche previsto dall’atto di Intesa del 13.1.2015 concernente la “Definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera” e nelle more dell’approvazione da parte della Giunta Regionale di apposito provvedimento con il quale fornire indirizzi applicativi del comma in parola, si invitano le SS.LL. a non bandire nuovi avvisi di concorso nè a proseguire quelli già banditi riguardanti profili professionali di comparto del ruolo amministrativo.

Visualizza la CIRCOLARE BLOCCO ASSUNZIONI IN PREVISIONE COMMA 424 425