Carenza di personale infermieristico strutture sanitarie e
socio-sanitarie nella Provincia di Taranto

SEGRETERIE TERRITORIALI

 

Spett.le Presidente
Regione Puglia

Spett.le Assessore alla Sanità
Regione Puglia

Ill.mo Sig. Prefetto di Taranto

Spett.le Direttore Generale
ASL Taranto
Spett.le Direttore Dipartimento di Prevenzione
ASL Taranto

Oggetto: carenza di personale infermieristico strutture sanitarie e socio-sanitarie Provincia di Taranto

La gravissima carenza di personale Infermieristico nella Provincia di Taranto, sta mettendo in ginocchio numerose strutture sanitarie e socio-sanitarie che non riescono a garantire i requisiti di accreditamento previsti dalle disposizioni regionale.
La massiva migrazione di Professionalità dal settore privato a quello pubblico, sta mettendo, tra l’altro a rischio la qualità dell’assistenza e la sicurezza degli Ospiti delle RSA, degli Hospice, delle Case di Cura e di tutte le strutture socio-sanitarie dove è prevista l’assistenza infermieristica.
Ad incidere sulla decisione degli Infermieri di abbandonare il settore privato, vi è non solo la maggiore “attrattività ” del settore pubblico, ma anche la differente remunerazione a fronte delle medesime prestazioni rese.
Nonostante l’assenza di Infermieri, le strutture sanitarie e socio-sanitarie della Provincia ionica, non hanno posto in essere alcun correttivo e/o accorgimento per migliorare la qualità delle prestazioni, cosa che avrebbero ben potuto fare aumentando l’organico degli Operatori Socio Sanitari in modo da “liberare” l’Infermiere da prestazioni che sarebbero solo residuali per quanto attiene lo “specifico infermieristico”.
Della situazione de quo, la Regione Puglia, la ASL Taranto e gli organi ispettivi devono farsene carico al fine di evitare ricadute di natura assistenziale, anche in una fase pandemica.
Tra i vari interventi da porre in essere, alla stessa stregua del settore pubblico, vi sarebbe quello atto a consentire il reclutamento anche di personale infermieristico in pensione, contemporaneamente all’incremento in organico della figura dell’OSS a supporto degli Infermieri in organico.
Una ispezione del Dipartimento di Prevenzione della ASL Taranto in questo momento storico sarebbe quanto mai opportuna a tutela della salute dei degenti.

Distinti saluti.

Taranto, 10/11/2020

FP CGIL CISL FP  UIL FPL
Lorenzo Caldaralo  Aldo Gemma Emiliano Messina