La Corte Di Giustizia Europea dice “no” all’Italia dei precari

SENTENZA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, l’organo che deve garantire il rispetto del diritto nell’interpretazione e nell’applicazione dei trattati fondativi dell’Unione europea, ha condannato l’Italia sulla normativa legata ai contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola. Secondo la Corte, “il rinnovo illimitato di questi tipi di contratti per soddisfare esigenze permanenti e durevoli delle scuole statali non è giustificato”. L’Italia, ha aggiunto la Corte, non ha fatto niente per impedire il ricorso abusivo al rinnovo dei contratti dei precari.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE