Elenchi speciali ad esaurimento delle professioni sanitarie: l’iscrizione all’albo è obbligatoria

Con l’istituzione degli elenchi speciali emanata con il Decreto Ministeriale 9 agosto 2019 sono stati istituiti 18 Elenchi speciali ad esaurimento presso gli Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, in attuazione di quanto previsto dai commi 537 e 538 dell’articolo 1 della legge di bilancio 2019.

Ciò consente a molti profesiionisti di poter continuare a fare quello che hanno sempre fatto e per cui si sono formati, senza più correre il rischio di ritrovarsi ad essere accusati di esercizio abusivo della loro professione.

Pertanto, a seguito della emanazione del Decreto da parte del Ministero della Salute, istitutivo degli elenchi speciali, tutti coloro che hanno svolto almeno 36 mesi di servizio negli ultimi 10 anni nel profilo di appartenenza (educatore professionale, fisioterapista ecc) dovranno iscriversi all’ordine professionale di appartenenza.

Tale iscrizione non comporta l’equipollenza dei titoli, come esplicitato dal Ministero della salute nel medesimo decreto. L’equipollenza può essere effettuata solo accedendo al percorso universitario del profilo di appartenenza.

Per coloro che sono in possesso di laurea in Psicologia, Pedagogia, Scienze della formazione che hanno svolto mansioni e funzioni di Educatore professionale in Strutture sanitarie pubbliche o private, devono formalizzare l’iscrizione negli elenchi speciali dell’ordine professionale di appartenenza.


Per espressa previsione di legge nessuno può essere soggetto a licenziamento né in maniera diretta né indiretta per il non possesso del titolo di studio nel profilo di appartenenza. Questa previsione in Puglia, a seguito di esplicito quesito formulato alla tecnostruttura regionale, vale anche nei passaggi d’appalto.


L’obbligo di iscrizione all’ordine professionale e l’inserimento negli elenchi speciali pone però un obbligo ulteriore che se non ottemperato farà incorrere il Professionista sanitario in reati quale l’esercizio abusivo della Professione art. 348 cp.


A settembre la Federazione nazionale Ordini dei TSRM e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (TSRM e PSTRP) metterà a disposizione la documentazione per la formalizzazione della iscrizione da effettuare entro e non oltre il 31/12/2019, salvo proroghe.