licenziamento

logohospice

Pronti 22 licenziamenti tra Operatori Socio Sanitari, Infermieri, Fisioterapisti e Medici, nonché il Personale addetto alle pulizie e i fornitori dei pasti, presso Hospice – Centro di Cure San Bartolomeo di Martina Franca (TA).

La UIL FPL di Taranto scende in campo a difesa dei lavoratori e dei cittadini e si rivolge alle istituzioni regionali, pur avendolo precedentemente già fatto, chiedendo di voler soprassedere alla esecuzione degli atti affinché non diventino fatti. Inoltre, chiede agli interlocutori di essere convocati ad un tavolo istituzionale, confermando lo stato di agitazione del personale dipendente dell'Hospice – Centro di Cure San Bartolomeo.

La UIL FPL di Taranto afferma che l'Hospice San Bartolomeo di Martina Franca opera sul territorio con la forza di chi ha piena coscienza dell'utilità e dell’insostituibilità del servizio che offre a una cittadinanza afflitta dalla piaga delle patologie a decorso infausto e che per questo motivo non può chiudere a causa di problemi burocratici funzionali e non sostanziali. 

Infine, la UIL FPL si riserverà di utilizzare ogni forma di lotta consentita, per salvaguardare i livelli occupazionali e la sopravvivenza del centro per le cure palliative della provincia di Taranto, con la speranza che non vinca l'inchiostro ma il buon senso; scongiurando la chiusura del Centro e il licenziamento degli infermieri, degli OSS e dei Medici.

 

PER VISUALIZZARE IL DOCUMENTO clicca su questa icona