Implementazione delle competenze delle professioni sanitarie infermieristiche- Lettera unitaria CGIL CISL UIL

Cgil Cisl e UilFpl

Roma, 13 gennaio 2015

 On.le Vito De Filippo
Sottosegretario di Stato Ministero della  Salute

e, p.c.              Direttore Generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio Sanitario Nazionale
                                   Dott. Rossana Ugenti

Oggetto: implementazione delle competenze delle professioni sanitarie infermieristiche

Egregio Sottosegretario,

l’attuazione degli interventi contenuti nel Patto per la salute per una riorganizzazione  complessiva del Servizio Sanitario Nazionale, richiedono che sia portato a termine il percorso dell’implementazione delle competenze del personale infermieristico attraverso l’approvazione del testo di Accordo Stato Regioni, già vagliato positivamente  dalla S. V., trasmesso alla Conferenza delle regioni per la definitiva approvazione.
Il mantenimento di adeguati standard assistenziali e il miglioramento della qualità di vita del paziente richiedono infatti, specialmente in una fase in cui la ripresa economica stenta a realizzarsi ed in cui alle regioni sono chiesti sacrifici economici e finanziari importanti, uno sforzo che passi per la riorganizzazione ospedaliera, per la realizzazione della continuità assistenziale tra l’ospedale e il domicilio del paziente e per la diminuzione dei ricoveri inappropriati attraverso un potenziamento della risposta assistenziale territoriale; tutte leve che richiedono proprio una nuova e potenziata figura dell’infermiere e la promozione di una modalità di lavoro multidisciplinare con gli altri professionisti della filiera, primi fra tutti i medici.

Ad ulteriore conferma di quanto le stiamo chiedendo va valutata la scelta del legislatore di elevare a rango normativo nella legge di stabilità 2015, la necessità di ridefinire proprio i ruoli, le competenze, le relazioni professionali e le responsabilità individuali delle professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, tecniche della riabilitazione e della prevenzione (cfr. Art. 1 comma 566 della L. 190/2014), per questa ragione e come più volte sollecitato è necessario e urgente definire il percorso di approvazione dell’accordo Stato – Regioni sull’implementazione delle competenze.

Certi di un Suo riscontro Le porgiamo cordiali saluti.

FP CGIL

Cecilia Taranto

CISL FP

Daniela Volpato

UIL FPL

Giovanni Torluccio