OSS (Operatori Socio Sanitari):
LA UIL FPL CHIEDE ALLA ASL TARANTO
L’ESPLETAMENTO E LA DEFINIZIONE DEL CONCORSO

OSS OPERATORE SOCIO SANITARIO CONCORSO ASL TARANTO UIL FPL TA

 

Al Direttore Generale Asl Taranto
Dr. S. Rossi

e, p.c.            Al Presidente Regione Puglia
Dr. M. Emiliano

Oggetto: concorso per Operatori Socio Sanitari, richiesta urgente espletamento e definizione concorso.

Egregio Direttore,

in riferimento al bando di concorso per Operatori Socio Sanitari (O.S.S.) con delibera 497 del 19.5.2015,  e modificata con delibera n. 597 del 29.5.2015, modificata dalla delibera n. 838 del 09.07.2015 che ancora non trova definizione, le segnaliamo che detta procedura nella sua formulazione non risulta conforme alla normativa vigente, poiché non ha previsto come per norma i posti riservati al personale interno  in possesso del titolo di OSS.

A tal proposito “ preme ricordarle ” che per riqualificare il prefato personale la ASL Taranto ha investito in termini economici ed organizzativi.

Nel frattempo la S.V. autorizza all’indebito utilizzo del personale Infermieristico, ormai al limite della decenza, perché tali Professionisti sono sfruttati  in mansioni inferiori di OSS, così come a vostra debita conoscenza  viste le nostre  innumerevoli comunicazioni avviene anche, se pur meno frequentemente, per il restante personale sanitario.

Desta meraviglia e sconcerto il constatare di tanta sua scarsa attenzione del rispetto delle procedure di reclutamento del personale, i ritardi accumulati, i concorsi mai effettuati per il personale di comparto vedi quello degli infermieri, mentre per la dirigenza medica si adopera una velocità diversa.

Tale atteggiamento ha danneggiato e penalizzato il sistema sanitario locale. Inoltre, data la estrema carenza di personale di supporto con qualifica di  OSS presente nell’organico aziendale, la invitiamo ad accelerare l’iter di reclutamento, che vedrebbe sollevato da sacrifici professionali  gli Infermieri.

Per quanto sopra la invitiamo a rivedere le modalità di reclutamento del  personale a tempo indeterminato con la qualifica OSS e di prevedere  le modalità con le quali si debba  garantire il diritto a concorrere al personale interno con la prefata qualifica , ma siamo sicuri che da parte sua le risposte saranno negate.

Siamo certi, però, che la presente troverà attenzione presso l’Onorevole Presidenza della Giunta Regionale.

Distinti saluti.                                                                                    

Il Segretario Generale
        Francesco Brunetti