Si allega la nota pervenutaci dalla UIL FPL di Napoli e Campania.

Polizia-municipale

Uil Fpl Napoli e Campania
COORDINAMENTO AREA POLIZIA LOCALE

ANCORA UNA IMPORTANTE SENTENZA SUI FESTIVI INFRASETTIMANALI
 

Dopo che la Corte d’Appello di Milano (con sentenza n.1102 dell’1/10/2013) aveva abbondantemente chiarito in merito, la Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n.13558 del 13/06/2014, ha ribadito che:

  • Tutti lavoratori, compreso i turnisti, hanno diritto al riposo nelle festività infrasettimanali.

E’ una questione che ci vede in conflitto non solo con la dirigenza del S.A.P.L. e dell’Avvocatura di Palazzo S. Giacomo, per la quale, più volte abbiamo chiesto ai Colleghi di presentare istanza per avviare il contenzioso dinanzi al Giudice del Lavoro.

In pratica, la Corte di Cassazione – rilevando che in tema di turnazione ordinaria e prestazione nei festivi infrasettimanali si è di fronte a due diversi istituti contrattuali con alternate funzioni e sinallagma diretto a compensare fattispecie dissimili (tra loro cumulabili) – reitera quanto già sentenziato in altre Ordinanze, chiarendo che:

  • Per le prestazioni rese nelle festività infrasettimanali, cioè al di fuori del debito dell’orario contrattuale di lavoro, si applica, come do noi rivendicato, l’art.24 comma 2 del CCNL 14/09//2000, il quale prevede che: Il lavoratore impiegato nei festivi infrasettimanali può optare tra il riposo compensativo, oppure il compenso per lavoro straordinario festivo. 

Abbiamo più volte chiarito che il suddetto debito orario (ossia l’orario contrattualmente imposto al lavoratore che effettua dette prestazioni), in carenza dell’applicazione della richiamata norma contrattuale (art. 24 comma 2°) viene aggravato da un plus orario non dovuto dal dipendente coinvolto, il quale patisce un danno quantificabile nelle ore prestate in una giornata lavorativa resa in giorno festivo infrasettimanale.

In tale ottica, abbiamo, altresì, più volte evidenziato la disparità (a nostro avviso anticostituzionale) di trattamento riservato a tutti gli altri dipendenti del pubblico impiego, cui, notoriamente, è dato “godere” delle 11 festività infrasettimanali ricadenti ogni anno.

In ordine deve considerarsi il rilievo che l’indennità di turno va, in ogni caso, corrisposta al lavoratore turnista e/o turnante anche per le ore relative alle prestazioni straordinarie., laddove si è evidenziato che la turnazione è, inversamente, regolata dal’art. 22 del richiamato CCNL, di fatto previdente l’erogazione di detta indennità per le prestazioni svolte in regime di turnazione, le quali si differenziano tra i turni: diurni, notturni e/o festivo e festivo notturno.

Napoli 11 luglio 2014

A cura di Antonio Micillo

Scarica o visualizza i seguenti file:

Sentenza Corte d'Appello 

Sentenza Corte di Cassazione

Modello richiesta retribuzione e/o riposo compensativo ex artt. 22 e 24 CCNL/2000