STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE PRECARIO:

UIL FPL NON CONDIVIDE LE PROCEDURE AVVIATE E CONCLUSE NELL’ASL TARANTO

STABILIZZAZIONE-PERSONALE-PRECARIO-ASL-TARANTO

Al Direttore Generale ASL Taranto
Avv. S. Rossi

Al Presidente della Regione Puglia /Assessore alla Salute
Dr. M. Emiliano

E p.c.                            Al Direttore del Dipartimento Promozione Della Salute Regione Puglia
Dr. G. Ruscitti

Alla Segreteria Regionale UIL FPL Puglia Bari BAT
Dr. G. Vatinno

 

Egregio Direttore Avv. S. Rossi,

facendo seguito alla nostra nota del 30/07/2018 Prot. 354/018/Gen di pari oggetto (in allegato), si riscontra la Sua Prot. 0140577 del 07/08/218 (in allegato) non condivisibile lì dove si afferma che la Asl di Taranto ha avviato e concluso le procedure di stabilizzazione/assunzione di n.87 precari, secondo il Decreto Madia.

Le richiamate n.87 unità risultano essere provenienti da concorsi pubblici attraverso l’utilizzo delle graduatorie (Concorso per 199 infermieri Asl Bari – Concorso per n.16 O.S.S. – Concorso per Educatori Professionali – Concorso per ostetriche – etc.) anche se, tra gli assunti, risultano esserci diverse unità in possesso dei requisiti del Decreto Madia, quindi, a parere della scrivente, le assunzioni sono ben lontane dall’essere considerate “stabilizzazioni” nell’eccezione del termine.

Nel riconfermare i contenuti della nostra citata nota del 30/07/2018, si respingono affermazioni in riferimento alla “presunta stabilizzazione del personale”, esprimendo atto di doglianza su un certo orientamento che tende a ritardare i processi di stabilizzazione.

Pertanto, chiediamo l’immediato avvio delle procedure di stabilizzazione di tutto il personale avente diritto, nessuno escluso, secondo il Decreto Madia, inserito negli elenchi dell’atto interno ricognitivo di codesta ASL Taranto nonché trasmesso alla Regione Puglia.

Al Presidente della Regione Puglia Dr. Michele Emiliano chiediamo di conoscere, con chiarezza e trasparenza, quali sono state le indicazioni date ai Direttori Generali delle Asl, considerato che in alcune Aziende si procede con la stabilizzazione di tutto il personale, compreso quello infermieristico (vedi la Asl BAT), mentre nella realtà jonica tutto ciò non avviene.

Ritenendo non più sostenibile lo status quo, si preannuncia che in mancanza di quanto richiesto, saranno avviate azioni sindacali di protesta e mobilitazione territoriale, tendenti a porre fine a tale imperdonabile colpevole ritardo.     

Alla Segreteria Regionale UIL FPL, a cui la presente viene inviata per conoscenza, si chiede di intervenire presso l’Assessorato alla Salute a sostegno dei contenuti riportati nella presente nota, oltreché a supporto delle eventuali future azioni di protesta territoriale.            

 

 

Segretario Generale UIL FPL

Emiliano MESSINA

 

Download “Mancata attivazione delle procedure di stabilizzazione del personale precario Asl Taranto_2” mancata-attivazione-delle-procedure-di-stabilizzazione-del-personale-precario-Asl-Taranto_2.pdf – Scaricato 27 volte – 2 MB